" L'unico modo per liberarsi da una tentazione è concedersi ad essa"

(Oscar Wilde)

domenica 21 agosto 2011

Polpette di melanzane


Ne ho sempre sentito parlare e visto che né mio marito né mio figlio amano particolarmente le melanzane, ho deciso di provare anche questa versione, sebbene poco salutista. Non avevo voglia di mettermi a cercare una ricetta come si deve, così ho improvvisato con quello che avevo in casa, quindi mi sono regolata un po' ad occhio e sono venute fuori 9 polpettine non tanto grandi.

2 melanzane piccole (io avevo quelle lunghe) e belle sode
2 fette di pane raffermo
1 uovo
un ciuffo di prezzemolo
1 cucchiaio di parmigiano
1 cucchiaio di pecorino romano
1 fettina di scamorza affumicata tagliata spessa
sale e pepe q.b.
pane grattato q.b.

Sbucciare le melanzane e tagliarle a dadini. In una pentola portare a bollore un po' di acqua salata e tuffarci i dadini di melanzane facendole scottare per 4-5 minuti. Scolarle bene (io ho messo un piatto con sopra un peso sulle melanzane nello scolapasta). Una volta belle asciutte trasferire i dadini in una ciotola e schiacciarli per bene con la forchetta (o in alternativa frullare il tutto). Aggiungere l'uovo, il pane ammollato sbriciolato, il parmigiano, il pecorino e il prezzemolo tritato, regolare di sale e pepe e formare delle piccole polpettine mettendo al centro di ognuna un dadino piccolo di scamorza. Passare le polpettine nel pane grattato e friggerle in abbondante olio bollente (oppure metterle in una teglia su un foglio di carta da forno con un filo d'olio e infornarle a 180-200 gradi per 15-20 minuti) per qualche minuto, scolarle bene e servirle calde.

1 commenti:

dolceamara ha detto...

Nemmeno al mio compagno piacciono troppo le melanzane ...le polpette devo ancora provarle, a me sembrano buonissime. Prendo nota della tua ricetta.
Ciao!!