" L'unico modo per liberarsi da una tentazione è concedersi ad essa"

(Oscar Wilde)

mercoledì 7 ottobre 2009

Una cena d'autunno risotto zucca e stracchino, arista ai funghi

Lo so che con questo caldo ancora estivo l'idea dell'autunno è solo un'idea. Però è da sempre la mia stagione preferita, per i colori, per i profumi, per i frutti, per quel freschino che non è ancora gelo d'inverno. Odio questo caldo settembrino e la confusione di vestiti nell'armadio, così l'altra sera per consolarmi ho portato l'autunno se non altro a tavola.


Per il risotto ho improvvisato come al solito, ad occhio direi



per 4 persone

380gr di riso per risotti
1 cipolla rossa di tropea
1 cucchiaio di olio evo
400gr di zucca
150gr di stracchino cremoso
1 noce di burro
brodo vegetale q.b.

Pulire la cipolla, affettarla sottilmente e farla rosolare nell'olio, aggiungere la zucca tagliata a tocchetti dopo averla pulita eliminando i semi e i filamenti interni. Salare, bagnare con un pochino di brodo, coprire la pentola e far cuocere 5-6 minuti a fuoco moderato.
Aggiungere il riso e farlo tostare per bene, portarlo poi a cottura aggiungendo mano a mano che si consuma un mestolo di brodo. 2 minuti prima del termine di cottura unire lo stracchino e amalgamare bene. Spegnere il fuoco, aggiungere la noce di burro ed eventualmente il parmigiano e mantecare accuratamente il risotto. Coprire la pentola e lasciar riposare 2 minuti prima di servirlo

Arista di maiale ai funghi

per 4 persone

8 fettine di arista tagliatenon troppo spesse
50 gr di burro
2 cucchiai di olio evo
1/2 spicchio d'aglio (facoltativo)
1 confezione di funghi champignon da 200gr
1 tazzina di latte
1 tazzina di acqua
sale e peperoncino qb
farina qb

Infarinare le fettine di arista (se sono troppo spesse schiacciarle un poco con il batticarne) e farle rosolare da entrambe le parti nel burro. Una volta rosolate per bene, tsalarle raferirle su un piatto e tenerle da parte.
Pulire con un panno umido i funghi dalla terra, affettarli in fettine non troppo sottili e metterli a cuocere con l'olio (ed eventualmente con lo spicchio d'aglio) nella stessa padella utilizzata per rosolare la carne. Salare i funghi ed eventualmente aggiungere un pochino di peperoncino, quando saranno diminuiti di volume, aggiungere un cucchiaio di farina e mescolare bene aggiungendo lentamente il latte e l'acqua fino a formare una crema. Una volta formata la crema rimettere le fettine di arista nella padella insieme ai funghi e completare la cottura. Servire subito



4 commenti:

Federica ha detto...

complimenti per questi piatti..uno meglio dell'altro!

dolceamara ha detto...

Anche io amo questo periodo dell'anno...anche se preferirei fosse un pò meno umido e afoso.
L'arista di maiale mi fa una gola...
Ciao. Lisa

Ruby ha detto...

Mi aggiungo anche io alla lista degli amanti dell'autunno.
E che piattini! Da acquolina!
Mi piace questo tuo risotto improvvisato! Non è facile trovare qualcosa che 'accenda' la zucca senza ahimè esaltarne invece la dolcezza.
E questo risottino, slurp! Pare proprio bonino!
E la ciccia....vabbè basta, mi hai fatto venire fame ecco :-P
Buon week-end!

Anonimo ha detto...

Meravigliosa questa carne!

Nau