" L'unico modo per liberarsi da una tentazione è concedersi ad essa"

(Oscar Wilde)

lunedì 23 gennaio 2012

crostata di ricotta al cioccolato


Questa la faceva tempo fa la mia mamma, uno di quei dolci che un tempo produceva di conitnuo e che poi sono finiti nel dimenticatoio. L'altro giorno mi sono svegliata con la voglia di dolce alla ricotta e così guidata dai profumi della memoria è uscita questa crostata qui, realizzata tutta un po' ad occhio.
per la base:
2 uova
300gr dcarsi di farina 00
100gr di burro
180gr di zucchero
la scorza di un limone grattugiata
per la crema di ricotta:
400gr di ricotta vaccina
1 uovo
3 cucchiai di zucchero semolato
1 cucchiaio raso di liquore per dolci
pezzettini di cioccolato fondente (dovevo riciclarne un po' rimasto dal presepe di cioccolato), non saprei quantificare, diciamo un80-100gr
preparare la frolla lavorando velocemente l'impasto fino ad avere una palla liscia e lasciarla riposare in frigo per 30-40 minuti. Lavorare con una forchetta la ricotta in un recipiente unendo lo zucchero, l'uovo, il liquore e il cioccolato a pezzettini (le gocce di cioccolato vanno benissimo ad esempio).
Dividere l'impasto in 4 parti ed utlizzarne 3/4 per realizzare la base della crostata (io ho usato uno stampo da 28 in silicone), riempirla con la crema di ricotta e poi realizzare l'intreccio di frolla con la restate pasta rimasta (io sono stata molto poco precisa, non mi riesce mai di fare un bell'intreccio, ma per i dolci casalinghi va benissimo così visto che ci spendo pochissimo tempo).
Infornare a 200° in forno già caldo modalità ventilato per 10-15 minuti.
Per migliorare la presentazione si può spleverizzare con lo zucchero a velo, ma qui i mangioni avevano fretta di assaggiarla e già tanto che mi hanno lasciato fotografarla.

1 commenti:

Bruna ha detto...

Sono sicura che è buona per quanto è bella...
un bacione enorme
Bruna