" L'unico modo per liberarsi da una tentazione è concedersi ad essa"

(Oscar Wilde)

venerdì 29 luglio 2011

Crepes salate al prosciutto e cavolfiore

Ho ritrovato nell'archivio queste foto, era una cena improvvisata e non ricordo nemmeno esattamente come le avevo fatte, era solo un altro dei tanti trucchetti per far mangiare il cavolfiore a mio figlio.

Per le crepes io in realtà mischio sempre gli ingredienti un po' ad occhio, peso solo il burro, ma approssimativamente siamo intorno a:
250gr di farina
40gr di burro
1/2 litro di latte
3 uova
1 pizzico di sale

Mescolare tutti gli ingredienti fino adottenere una pastella molto molto lenta. Ungere con una goccia d'olio (spargendola con un foglio di carta da cucina) la padella apposita per le crepes e versarci una volta che è calda un po' della pastella (diciamo mezzo sgommarello* piccolo), spargere bene e velocemente l'impasto e appena si stacca toglierlo dalla padella e poggiarla su un piatto.

(*in romanesco lo sgommarello era il ramaiolo ossia quel bicchiere di rame con una lunga asta con cui si prendeva l'acqua dalla conca o si serviva la minestra prendendola dalla pentola).


Lessare il cavolfiore in acqua poco salata fino a renderlo morbidissmo, schiacciarlo grossolanamente con una forchetta ed eventualmente peparlo. Adagiare una fettina di prosciutto crudo sulla crepes, metterci sopra una cucchiaiata di cavolfiore schiacciato e arrotolare la crepes.
Mettere le crepes in una pirofila ben unta d'olio, coprirle con un po' di besciamella (o se si vuole + leggera con un po' di ricotta lavorata con la forchetta come ho fatto io), una spolverata di parmigiano e via in forno fino a doratura.

1 commenti:

dolceamara ha detto...

Che bella imbottite queste creps. ottimo ripieno...bella ricettina.
Ciao!!