" L'unico modo per liberarsi da una tentazione è concedersi ad essa"

(Oscar Wilde)

sabato 30 maggio 2009

Bicchieri alla ciliegia



Il mio frutto rosso per eccellenza. Non c'è niente da fare, le adoro. Negli ultimi anni però, a meno di avere un albero di proprietà, è diventato impossibile fare scorpacciate di ciliegie, sono più costose dell'oro. L'altro giorno però non ho resistito e ne ho comprate un cestino. Arrivata a casa ho avuto la gradita sopresa di un altro cestone regalato dalla suocera. Ne ho mangiate fino a scoppiare, e un po' l'ho reiventate in un tiramisù sui generis con i biscotti secchi al posto dei savoiardi (avevo solo quelli in casa) e la crema pasticcera al posto dell'uovo crudo (di cui ahimè non mi fido affatto). Avevo del mascarpone da consumare e oplà.



per 5-6 bicchieri

Biscotti secchi (io ne ho usati 4-5 a bicchiere)
500gr di cieliege
200gr di mascarpone
150 ml di panna montata
3 cucchiai di zucchero
100ml d'acqua
alchermes q.b.
succo di limone (una spruzzata)

Per la crema pasticcera:
2 tuorli d'uovo
60 gr zucchero semolato
40 gr di farina
160ml di latte


Ho preparato la crema pasticcera lasciandola abbastanza lenta e l'ho lasciata raffreddare. Nel frattempo ho denocciolato le ciliegie (lasciandone qualcuna da parte per la decorazione) e metà le ho usate per preparare una specie di sciroppo (acqua, e zucchero e una spruzzata di succo di limone). Ho montato la panna. Ho lavorato un po' il mascarpone con la frusta e ho aggiunto la crema fredda e la panna. Ho diluito l'archemes con lo sciroppo e ho iniziato a disporre i biscotti nei bicchieri. L'ho bagnati con lo sciroppo rosa e le ciliegie ho aggiunto la crema ottenuta le altre ciliegie a pezzi e ho continuato a sovrapporre biscotti e crema fino all'orlo.
Un paio d'ore in frigo e voilà

1 commenti:

dolceamara ha detto...

Ho la fortuna di avere un bell'albero di ciliegie e proprio domani ne prenderò giù un bel pò :).
Davvero golosi questi bicchieri.
Ciao. Lisa